Un saggio-guida di Sonia Caporossi al mio primo romanzo @CriticaImpura #nellavasca #gadda #morselli

Nella vasca dei terribili piranha è un romanzo sveviano, una nuova Coscienza di Zeno questa volta non devota al freudismo, ma allo junghismo del Mito e dell’Archetipo. Un tentativo di riavviare in Italia quel filone massimalista che fu abortito fin dal suo nascere, di riallacciarsi all’operato straniante e innovativo della sacra trimurti Gadda – Morselli – Manganelli (con l’appendice di Volponi e D’Arrigo) che non fu mai considerata giustamente filone o scuola per la costitutiva condizione outsider di ogni suo singolo rappresentante, e che oggi toccherebbe giocoforza riconsiderare come foriera, storicamente, di un massimalismo letterario di cui, in romanzi come questi, si delinea finalmente la compiuta fenomenologia.

Annunci

Un’intervista su “Nella vasca dei terribili piranha” su PostPopuli, a cura di Giovanni Agnoloni

Ecco il testo dell’intervista su Nella vasca dei terribili piranha uscita ieri su Post Populi, rivista online d’informazione e critica.  L’intervista è a cura di Giovanni Agnoloni.  1. Una storia “ubiqua”, che rimbalza da un punto all’altro del mondo, schizzando tra Messico Firenze, Scandinavia, Germania. È il frutto di una vocazione di viaggiatore, che ti ha…

Presentazione a Bologna di “Nella vasca dei terribili piranha”, 18 giugno, Libreria delle Moline #nellavasca #bologna

Libreria delle Moline via delle Moline 3/A, Bologna Martedì 18 giugno, ore 18 Vincenzo Bagnoli e Luigi Weber presentano Nella vasca dei terribili piranha romanzo, Effigie edizioni, 2012, 224 pp, €19 di Alessandro Raveggi “Un romanzo inconsueto per il panorama letterario.” (Rai Letteratura) “La storia fa pensare al Bolaño dei Detective selvaggi, ma anche, per…